HOME PAGE
 
 CHI E PERCHE'
 
 INTERVENTI
 
 DOCUMENTI
         - noi e l'Europa
         - dall'Italia
         - dalla stampa
         - oltre la musica
            (documenti e articoli
             d'interesse generale)
         - appuntamenti
 
 DIDATTICA
 
 RISORSE
 
 ARCHIVIO
 
 MAPPA
 
ASSOCIAZIONE PER L'ABOLIZIONE DEL SOLFEGGIO PARLATO
L'alta formazione musicale in Italia

DALL'ITALIA


La "Terza missione": come sarÓ per l'Afam?

 

L'11 e 12 maggio 2017 si Ŕ svolto a Roma presso il Miur un workshop dal titolo Terza missione e ricerca nel settore dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica: le arti per un ‘Nuovo umanesimo'.  Il seminario era inserito nella Settimana culturale delle arti indetta dal Miur insieme con l'Ufficio della Pastorale Universitaria del Vicariato di Roma ed era aperto a docenti, studenti, personale amministrativo dell'AFAM e delle UniversitÓ, e a personale del Miur.

Erano in locandina vari interventi di docenti o direttori da Conservatori, da Accademie di BBAA, dall'Accademia Nazionale d'Arte drammatica, da ISIA. Il workshop era coordinato da Leonella Grasso Caprioli, del Conservatorio di Brescia e Bologna Expert. Era presente e ha attivamente partecipato il dr. Federico Cinquepalmi, dirigente dell'Ufficio Internazionalizzazione del MIUR.

Oggetto della discussione erano le modalitÓ e le prospettive dell'applicazione della "Terza Missione" dell'UniversitÓ in ambito AFAM. La Terza Missione dell'UniversitÓ, postulata da diverse istanze internazionali (ultima la Dichiarazione di Yerevan del 2015 dei ministri dell'educazione dello Spazio Europeo della formazione superiore) Ŕ quella che ricomprende tutte le ricadute sulla societÓ dell'attivitÓ accademica, sia a livello commerciale (brevetti ecc.) sia a livello culturale e sociale.

La declinazione della "Terza missione" in ambito AFAM Ŕ stata l'oggetto di un'ampia discussione, e i partecipanti si sono costituiti in gruppo di lavoro per continuare nel tempo l'elaborazione del tema in vista dei futuri appuntamenti nazionali e internazionali, anche in ambito universitario.

Sembra utile fornire (qui in calce) a chi legge i riferimenti di alcuni documenti che possono essere d'aiuto per chi voglia orientarsi sull'argomento.

In particolare segnaliamo al lettore due passi del Green Paper - Fostering and Measuring ┤Third Mission┤ in Higher Education Institutions, prodotto da un pool di istituzioni superiori europee e supportato dall'Unione. Al punto 1.1.6 fra gli obiettivi della Terza missione ci sono quelli educativi e segnatamente il lifelong learning/continuing education, che nel nostro settore pu˛ richiamare la tormentata questione dell'amatorialitÓ musicale, in Italia arretratissima rispetto alla maggior parte dei paesi sviluppati, e in genere ignorata dalle istituzioni di alta formazione. E, coerentemente, al punto 1.1.11 lo "sviluppo di modelli d'insegnamento e di apprendimento che vadano incontro ai bisogni di una gamma di discenti pi¨ ampia del ristretto gruppo degli studenti che escono dalla scuola per entrare nell'alta formazione, cui le istituzioni si sono tradizionalmente limitate. E ci˛ chiama in causa pi¨ in generale la richiesta di educazione permanente da parte della societÓ".


http://e3mproject.eu/Green%20paper-p.pdf
http://e3mproject.eu/Three-dim-third-mission-act.pdf
Una pagina del sito dell'UniversitÓ di Cagliari contenente numerosi riferimenti a testi sulla Terza missione:  
http://www.unica.it/pub/12/show.jsp?id=29025&iso=833&is=12

 maggio 2017                                                                                 pagina Facebook

 


Torna a "dall'Italia"
Torna alla home page

contatti: team@aasp.it