Direzione Generale Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica

 

 

Roma, 6/5/2009
Prot. n. 2616

AI DIRETTORI DEI
CONSERVATORI DI MUSICA
LORO SEDI

AI DIRETTORI DELLE ACCADEMIE
DI BELLE ARTI
LORO SEDI

AI DIRETTORI DELLE ACCADEMIE
NAZIONALI DI DANZA E DI ARTE DRAMMATICA
LORO SEDI

ALLE OO SINDACALI
LORO SEDI

OGGETTO: Organico d'istituto 2009/2010. Conversioni

All'esito della rilevazione delle cessazioni dal servizio del personale docente, si registra, per l'anno accademico 2009/2010, una vacanza di ulteriori 180 cattedre per i Conservatori di musica e per le Accademie.

È noto alle SS.LL. che, per le discipline per le quali non sussistono più i due canali di reclutamento utili per l'immissione in ruolo, le cattedre sono conferite, annualmente ai candidati inclusi nelle graduatorie ex legge n. 143 le cui aspettative a mantenere l'incarico d'insegnamento, anche ai fini di una successiva stabilizzazione, meritano di non essere disconosciute.

Altrettanta attenzione va rivolta ai candidati inclusi nelle pregresse graduatorie nazionali che da anni attendono di essere chiamati per l'incarico a tempo indeterminato.

Le SS.LL. sono anche informate che è in itinere un regolamento governativo che introduce nuove modalità di reclutamento della docenza che congiungono alla valutazione nazionale la procedura valutativa di sede. È ancora più prossima la definizione dei nuovi ordinamenti didattici e dei settori scientifico-disciplinari nei quali, sicuramente a partire dall'anno accademico 2010/2011, sarÓ inquadrato tutto il personale docente.

Come emerge da queste sintetiche premesse, la docenza attraversa una fase transitoria verso nuovi definitivi assetti e massima considerazione va pertanto rivolta alle aspettative da essa espresse.

Con ciò si vuole significare che ogni determinazione assuma in merito alle variazioni dell'organico per l'A.A. 2009/2010, e soprattutto la dichiarazione di indisponibilità alla copertura a tempo indeterminato, dovrà essere limitata ai casi in cui l'esigenza che si va a perseguire sia incontrovertibile e supportata da ragioni e dati oggettivi possibilmente documentati.

Si resta in attesa, pertanto, di acquisire le delibere dei Consigli accademici che dovranno pronunciarsi in merito a tutti i posti vacanti nell'organico dell'istituzione fornendo argomentata motivazione delle determinazioni assunte.

Le deliberazioni dei Consigli accademici, corredate dai relativi verbali, dovranno pervenire alla scrivente Direzione generale, ufficio terzo, entro i 3 giugno 2009 e anticipate via fax al n. 06 9772 7736. Si ringrazia per la consueta cortese collaborazione.

IL DIRETTORE GENERALE
Giorgio Bruno Civello